Sebastiano Sacchetti | Centrostudimusicali

Sebastiano Sacchetti

Basso Elettrico

 

 

 

Centro Studi Musicali Livorno

Informazioni

Informazioni

Sono un bassista professionista con 20 anni di carriera. Ho accumulato una notevole esperienza per quanto riguarda l’insegnamento, attività che si affianca a quella dei concerti dal vivo e di studio di registrazione/ produzioni musicali. Il mio secondo strumento è la chitarra, che utilizzo professionalmente soprattutto per le produzioni musicali, ma anche dal vivo in piccoli/medi contesti (club e spettacoli locali) e in produzioni teatrali. Ho notevole esperienza come arrangiatore/programmatore, attività che ho svolto principalmente in ambito pop e nella realizzazione di sonorizzazione per cortometraggi e documentari. Il mio approccio all’insegnamento si basa su quattro principi fondamentali: 1) personalizzazione del percorso in base alle caratteristiche e ai gusti dell’allievo 2) versatilità come obiettivo: tecniche, stili, lettura, arrangiamento, improvvisazione, uso degli effetti, registrazione 3) costante riferimento alla storia della musica tramite ascolto e analisi dei dischi fondamentali per ogni genere 4) rigore divertente o divertimento rigoroso… insomma, si fanno le cose per bene ma col sorriso! Basso elettrico, obiettivi formativi Principiante Conoscenza dello strumento. Studio di brani semplici in ambito pop, rock, blues. Armonia di base, studio della tonalità maggiore e minore. Principi di creazione di linee di basso su progressioni armoniche in vari stili pop, rock, blues. Primi cenni all’improvvisazione. Lettura a prima vista di spartiti semplici. Analisi e lettura non a prima vista di spartiti di difficoltà intermedia. Tecniche: pizzicato Intermedio Studio di brani di media difficoltà in ambito pop, rock, blues. Armonia di livello intermedio. Introduzione all’armonia modale. Tecnica slap utilizzo nell’accompagnamento. Tecnica del plettro e utilizzo nell’accompagnamento. Approfondimento sulla creazione di linee di basso su progressioni armoniche in vari stili pop, rock, blues. Principi di creazione di linee di basso su progressioni armoniche in vari stili funk, latin, caribbean, swing. Approfondimento dell’improvvisazione volta alla creazione di fill nelle linee di basso e di riff melodici. Lettura a prima vista di spartiti di media difficoltà. Analisi e lettura non a prima vista di spartiti di difficoltà medio-elevata. Utilizzo dei processori di base (compressore, equalizzatore grafico e parametrico). Introduzione alle problematiche della registrazione Avanzato Studio e analisi di linee di basso storiche in ambito pop, rock, blues, funk, latin, caribbean, jazz (Carol Kaye, James Jamerson, “Duck” Dunn, Ray Brown, Ron Carter… Mike Porcaro… Marcus Miller… Bernard Edwards… Mark King… ecc ecc). Armonia di livello avanzato. Approfondimento della musica di tipo modale. Improvvisazione solistica. Lettura a prima vista avanzata. Approfondimento tecnico di pizzicato, plettro, slap. Laboratorio di registrazione. Trascrizione

Curriculum

Curriculum

Strumento principale: basso elettrico
Secondo strumento: chitarra
Arrangiatore e programmatore
Esperto utilizzatore di Avid Pro Tools, Steinberg Cubase, Ableton Live
Esperto nella gestione live in tempo reale dell’elettronica
Studi:
• Corso di basso elettrico presso C.P.M (Centro Professione Musica), docente Attilio Zanchi
• Licenza di Teoria e Solfeggio conseguita presso l’istituto pareggiato “Luigi Boccherini” di Lucca
• Studi privati con Paolo Costa e Cesare Chiodo
• Triennio di I livello Sperimentale Jazz presso l’Istituto “Mascagni” di Livorno
• Triennio di I livello di Basso Elettrico presso il conservatorio “Puccini” di La Spezia
Ho suonato con:
Rick Hutton (Videomusic) ° O.R.O. (Onde Radio Ovest) ° orchestra “Musical vs Musical” diretta da Mauro
Grossi ° Pinguini Innamorati ° Dos Dos (bassista e direttore dei musicisti, gruppo spalla tour di Sean Paul)
° Stefano Picchi ° band di supporto GEF presso il teatro Ariston di Sanremo ° band live per il Teatro della
Comunità di Macerata ° Mauro Grossi ° Massimo Faraò ° Stefano Tamborrino ° Maurizio Solieri °
Alessandro Lanzoni ° Michela Lombardi ° Donatella Pellegrini ° Raffaela Siniscalchi ° Matteo Becucci
Progetti attuali:
• Produzione di colonne sonore per cortometraggi, documentari e film, in collaborazione con Emilio
Tieri (edizioni RAI)
• Donatella Pellegrini/DNA: con Donatella Pellegrini, Lorenzo D’Angelo, Antonio Marchesani (pop),
bassista e programmatore
• The Blacklist: band rock/blues con Riccardo Dellocchio, Leonardo Volo, Marco Barsanti
• Omaggio a Pino Daniele: con Umberto Folleri, Max Amazio, Aldo Milani, Dario Guarino
Esperienze di insegnamento:
• Corso di chitarra patrocinato dall’Azienda per il Diritto allo Studio Universitario di Pisa: docente di
chitarra
• Scuola di musica “Lizard”, sede di Livorno: docente di basso elettrico
• Scuola di musica “Nuovi suoni”, Livorno: docente di basso elettrico
• Scuola di musica “H-Demia di Musica”, Lucca: docente di basso elettrico, solfeggio, musica di
insieme, chitarra

Offerta Informativa

Offerta Informativa

Sono un bassista professionista con 20 anni di carriera. Ho accumulato una notevole esperienza per quanto
riguarda l’insegnamento, attività che si affianca a quella dei concerti dal vivo e di studio di registrazione/
produzioni musicali.
Il mio secondo strumento è la chitarra, che utilizzo professionalmente soprattutto per le produzioni musicali,
ma anche dal vivo in piccoli/medi contesti (club e spettacoli locali) e in produzioni teatrali.
Ho notevole esperienza come arrangiatore/programmatore, attività che ho svolto principalmente in ambito
pop e nella realizzazione di sonorizzazione per cortometraggi e documentari.
Il mio approccio all’insegnamento si basa su quattro principi fondamentali:
1) personalizzazione del percorso in base alle caratteristiche e ai gusti dell’allievo
2) versatilità come obiettivo: tecniche, stili, lettura, arrangiamento, improvvisazione, uso degli effetti, registrazione
3) costante riferimento alla storia della musica tramite ascolto e analisi dei dischi fondamentali per ogni
genere
4) rigore divertente o divertimento rigoroso… insomma, si fanno le cose per bene ma col sorriso!

 

Basso elettrico, obiettivi formativi
Principiante
Conoscenza dello strumento. Studio di brani semplici in ambito pop, rock, blues. Armonia di base, studio
della tonalità maggiore e minore. Principi di creazione di linee di basso su progressioni armoniche in vari
stili pop, rock, blues. Primi cenni all’improvvisazione. Lettura a prima vista di spartiti semplici. Analisi e
lettura non a prima vista di spartiti di difficoltà intermedia. Tecniche: pizzicato
Intermedio
Studio di brani di media difficoltà in ambito pop, rock, blues. Armonia di livello intermedio. Introduzione all’armonia modale. Tecnica slap utilizzo nell’accompagnamento. Tecnica del plettro e utilizzo
nell’accompagnamento. Approfondimento sulla creazione di linee di basso su progressioni armoniche in vari
stili pop, rock, blues. Principi di creazione di linee di basso su progressioni armoniche in vari stili funk, latin,
caribbean, swing. Approfondimento dell’improvvisazione volta alla creazione di fill nelle linee di basso e di
riff melodici. Lettura a prima vista di spartiti di media difficoltà. Analisi e lettura non a prima vista di spartiti
di difficoltà medio-elevata. Utilizzo dei processori di base (compressore, equalizzatore grafico e parametrico). Introduzione alle problematiche della registrazione
Avanzato
Studio e analisi di linee di basso storiche in ambito pop, rock, blues, funk, latin, caribbean, jazz (Carol Kaye,
James Jamerson, “Duck” Dunn, Ray Brown, Ron Carter… Mike Porcaro… Marcus Miller… Bernard Edwards… Mark King… ecc ecc). Armonia di livello avanzato. Approfondimento della musica di tipo modale.
Improvvisazione solistica. Lettura a prima vista avanzata. Approfondimento tecnico di pizzicato, plettro,
slap. Laboratorio di registrazione. Trascrizione

 

Solfeggio, obiettivi formativi
Solfeggio ritmico: studio ed esecuzione con la voce, con le mani e la voce in modo coordinato e con lo strumento di parti monofoniche, con difficoltà crescente dal punto di vista ritmico.
Solfeggio tradizionale: studio ed esecuzione con la voce di solfeggi in chiave di violino e di basso.
Solfeggio cantato (solo su richiesta): studio ed esecuzione di solfeggi cantati in chiave di violino.
Dettato (solo su richiesta): dettato melodico, riconoscimento e scrittura di melodie (altezza e ritmica), in
base al solo ascolto.
Musica di insieme, obiettivi formativi
Tipo 1 (principianti e/o dopolavoristi): piccoli cenni di arrangiamento e adattamento di un brano, studio ritmico sul groove, caratteristiche dei vari strumenti coinvolti e della loro interazione, studio ed esecuzione di
brani di difficoltà commisurata al livello dei partecipanti, cenni di storia della musica e ascolti mirati
Tipo 2 (livello medio/avanzato e aspiranti professionisti): nozioni di arrangiamento, studio dei voicings accordali di accompagnamento e studio dei cliché ritmici dei vari stili, uso delle timbriche e dell’effettistica,
studio sulla precisione ritmica e sull’interpretazione elastica del beat. Analisi, arrangiamento collettivo ed
esecuzione di brani nei vari stili. Realizzazione e utilizzo di programmazioni e click, dove applicabile.
Chitarra, obiettivi formativi
Principiante
Conoscenza dello strumento. Studio di accompagnamento di brani semplici con tecnica strumming e arpeggio fingerstyle. Armonia di base, studio della tonalità maggiore e minore. Scala maggiore e scala blues,
primi approcci all’improvvisazione. Primi cenni all’improvvisazione. Lettura a prima vista di spartiti semplici monofonici. Analisi e lettura non a prima vista di spartiti monofonici di difficoltà intermedia. Studio di
brani storici di bassa difficoltà.
Intermedio
Studio di brani di media difficoltà in ambito pop, rock, blues (accompagnamento e assolo trascritto). Armonia di livello intermedio. Introduzione all’armonia modale. Arpeggi con plettro. Accompagnamento funk.
Accompagnamento rock. Approfondimento dell’improvvisazione, realizzazione di assoli improvvisati su
progressioni tonali e modali. Lettura a prima vista di spartiti di media difficoltà. Analisi e lettura non a prima
vista di spartiti di difficoltà medio-elevata. Utilizzo dei processori di base (compressore, overdrive, delay,
riverbero). Studio ed esecuzione di semplici brani polifonici